Fabbrica Treviso

Blog di Stefano Dall'Agata


Lascia un commento

Piccole soddisfazioni

ubuntu-it

Lunedì 29 febbraio il Consiglio della Comunità di Ubuntu-it ha accettato la mia richiesta di Membership, ora  faccio parte ufficialmente di questo bel gruppo.

Ringrazio il Consiglio per la fiducia, e i collaboratori della Newsletter per il sostegno.
Lavorerò per fare una newsletter sempre piacevole e puntuale, per dare sempre maggiore diffusione a Ubuntu in particolare e al software libero in generale.


Lascia un commento

Ubuntu e Microsoft: sfida per la convergenza

Con la messa in vendita della Display Dock  per Lumia 950 e 950 XL da parte di Microsoft diventa concreta e non solo teorica la concorrenza per il sistema di terminali personali in grado di gestire la convergenza mobile/desktop.

Microsoft-Display-Dock-block1-jpg

Già l’introduzione del nuovo server grafico MIR destinato all’inizio per Ubuntu Touch, il sistema operativo di Canonical dedicato agli smartphone e ai tablet e con lo sviluppo del supporto su MIR ai programmi basati su X.org, Ubuntu aveva aperto concretamente la strada per una convergenza effettiva tra i due sistemi e per ora sembra avanti di un passo.
Microsoft ha presentato la propria versione di convergenza, la modalità che ha nominato continuum, che permette il passaggio dall’aspetto desktop a quello tablet, e che richiede lo sviluppo di nuove Applicazioni (Universali) in grado di gestire entrambe le modalità. Applicazioni che però sono ancora poche, cosa che, unita ad un sistema per ora acerbo,  rende l’ecosistema di Windows 10 ancora poco appetibile, pur permettendo di utilizzare MS Office con tastiera, mouse e monitor.

 

L’obiettivo di Ubuntu di un’unica interfaccia scalabile tra diversi dispositivi punta ad avere il pieno utilizzo delle applicazioni per Linux con un unico dispositivo mobile, collegabile ad una dock quando si ha bisogno di utilizzare le applicazioni in modalità desktop.

Con la prossima uscita della release 16.04 Xenial Xerus, Unity 8 il DE basato su MIR sarà disponibile di default; mentre la collaborazione con la spagnola BQ dovrebbe vedere tra poco, dopo la presentazione al MWC 2016, la messa in vendita di un tablet da 10” con piattaforma Convergence.

Quindi in pochi anni l’esperienza di Tecnologia Informatica a disposizione degli utenti potrebbe avere una svolta significativa, anche per la continua riduzione dei costi delle capacità di memoria e delle potenze di calcolo che stanno rendendo i sistemi cloud casalinghi sempre più accessibili.

Un’ultima cosa da notare è il ritardo di Apple in questa corsa, non so se dipenda dal fatto di essere prima di tutto un produttore di dispositivi e non di software, e che la convergenza tende a rendere inutile il possesso contemporaneo di smartphone e notebook.

 


1 Commento

Da Windows XP a Linux Ubuntu – Cronaca di una bella serata

La sera di martedì 15 aprile io e Ivo Grimaldi siamo stati ospiti dell’Associazione ACSE Treviso per un’iniziativa volta a mostrare le possibili alternative per dare soluzione al termine del supporto di Windows XP.

Iniziativa che è stata possibile grazie alla disponibilità e passione di Beppe Mauro, Presidente di ACSE Treviso.

Dall'Agata e Mauro

Dall’Agata e Mauro

I video della serata

 

Guida per installare Ubuntu

install_03_precisehttp://wiki.ubuntu-it.org/Installazione/Grafica

 

Puoi scaricare QUI la distribuzione descritta nella serata:

cd_logo_xpocalypse

Oppure puoi scaricare una delle altre versioni di Ubuntu:

ubuntu

 

https://i1.wp.com/distilleryimage2.ak.instagram.com/76ae3166c4e411e393ff0002c99b032a_8.jpg

 

acse

acse

 


1 Commento

XPocalypse? – NON ESISTONO COMPUTER VECCHI

Martedì 15 aprile 2014 alle ore 20.45 presso la sede della ACSE Treviso è organizzato un INCONTRO GRATUITO per capire come dare una nuova vita al tuo computer che pensavi di buttare, utilizzando un sistema operativo (Xubuntu – che è liberamente scaricabile QUI) e programmi gratuiti, affidabili e funzionali per ogni esigenza.

xp a linux fb

con Linux puoi

Dall’8 aprile Microsoft non supporta più Windows XP, di qui il termine XPocalypse.

CHE FARE?

VIENI A SCOPRIRE COME DARE UN FUTURO AL TUO PC, A COSTO ZERO

 

da win a linuxProva:

Su Facebook:

Martedì 15 aprile alle ore 20.45
Sede ACSE Treviso, viale Brigata Marche 11/C


Lascia un commento

noisiamoubuntu numero 36

Riporto il post da Noi Siamo Ubuntu

http://noisiamoubuntu.posterous.com/noisiamoubuntu-numero-36

Questa settimana intervistiamo Stefano, fan delle versioni LTS, che apprezza la stabilità e la versatilità di Ubuntu.

Ti piace l’idea delle interviste a persone che usano Ubuntu? Finora solo pochi coraggiosi ci hanno inviato la loro intervista, ma tutti possono farlo! Vuoi partecipare anche tu? Leggi subito come fare, e vieni anche tu nella grande famiglia Ubuntu, perché tutti noi siamo ubuntu, anche tu!

Stefano

Nome e cognome: Stefano Dall’Agata

Computer su cui utilizzo Ubuntu:  Un notebook CompaQ Presario CQ60 103EL

Età: 51

Professione: Operaio

Città di residenza: Treviso

Sito internet: https://sdallagata.wordpress.com/

Come hai scoperto Ubuntu?

Da un po’ d’anni sentivo nominare Linux e GNU e mi incuriosiva la filosofia open source, ma la complessità dei sistemi mi teneva distante. Inoltre un mio vicino di casa era nel LUG.

Poi ho visto che c’era una distribuzione user friendly che si chiamava Ubuntu (bellissimo concetto), con l’acquisto di un notebook nel 2008 ho deciso di provare il sistema in dual boot, comprai una rivista e installai Intrepid Ibex (Ubuntu 8.04 ndr).

Perché o cosa ti piace di Ubuntu?

Mi piace la sicurezza da virus, la comunità solidale che c’è intorno, la varietà di programmi legalmente utilizzabili. L’aver imparato di più sui computer in tre anni di utilizzo di Ubuntu che nel decennio precedente.

Cosa ti piacerebbe che fosse migliorato?

L’attenzione ai bug, specialmente nelle LTS, uso Lucid e spero che Pangolin sia VERAMENTE Precise. Un maggior rapporto con i costruttori di hardware (navigatore satellitare, ma anche la stampante Epson non era tanto supportata).

Perché consigli Ubuntu?

Per la mancanza di virus, la stabilità e la versatilità.

Come contribuisci alla diffusione di Ubuntu?

Ne parlo con gli amici, in passato ho cercato di sensibilizzare anche un Ente della Pubblica Amministrazione.

Ti è piaciuta questa intervista? Non ti è piaciuta? Discutine con noi sul forum di Ubuntu-it!


Lascia un commento

È arrivata Lucid Lynx!

Ubuntu, stanata Lucid Lynx

Fonte: punto-informatico.it Autore: Alessandro Del Rosso

Debutta qui il nuovo design grafico e i nuovi temi basati su colori più vivaci e alla moda. Sparisce dalla versione standard The Gimp

Roma – In queste ore la comunità di sviluppo di Ubuntu ha rilasciato la versione finale di Ubuntu 10.04, anche nota in codice come Lucid Lynx. Come tradizione, il sistema operativo Linux-based sponsorizzato da Canonical arriva in una edizione desktop e in una server, e a queste due si è recentemente affiancata la Netbook Remix, espressamente pensata per MID e mini notebook.

Con Lucid Lynx debutta il nuovo design grafico annunciato daMark Shuttleworth all’inizio del marzo, implementato nei tempi Ambiance e Radiance: uno dominato da tinte più scure, come il viola, l’altro da tinte più chiare, come l’arancione.Basata sul kernel Linux 2.6.3 e GNOME 2.30, Ubuntu 10.04 promette tempi di avvio e spegnimento ancora più rapidi, include una nuova versione di Ubuntu Software Center per la gestione delle applicazioni e integra nuove applicazioni come il client di microblogging Gwibber, il software per l’editing video PiTiVi, e il player multimediale Rythmbox, che permette di accedere al servizio commerciale Ubuntu One Music Store.

La novità più interessante relativa all’interfaccia è la nuova area delle notifiche vicino all’orologio, ora strutturata in menù chiamati “application indicators” che promettono di rendere più semplice e immediato l’accesso ai servizi forniti dai principali social network e dai client di messaggistica istantanea.

Si segnala come, per la prima volta,GIMP non faccia parte delle applicazioni standard di Ubuntu: al suo posto si trova un altro popolare software di editing grafico e gestione delle foto come F-Spot.

Da sottolineare come Lucid Lynx sia un’edizione LTS (Long-Term Support), ossia goda di un periodo di supporto di 3 anni per la versione desktop e di 5 anni per quella server. Normalmente il periodo di supporto è di 18 mesi.

Ubuntu 10.04 può essere scaricata da qui.

Alessandro Del Rosso

– – –Ubuntu/Linux 10.04 –

Download dal sito ufficale: via browservia torrent

Sito ufficiale in lingua italiana: link

Ulteriori informazioni su Ubuntu Lucid Lynx: link1link2