Fabbrica Treviso

Blog di Stefano Dall'Agata


Lascia un commento

Medicine alternative e Banca Etica

medicinaDa alcuni anni sto riflettendo sulle medicine alternative e sulle pseudo medicine che trovano consenso e sostenitori in Italia ed anche nel modo vicino a di Banca Etica.
Sono ormai arrivato a pensare che nel momento in cui l’omeopatia e le sedicenti cure naturali e/o alternative, assieme al rifiuto dei vaccini, diventano concausa di morti che potrebbero essere evitate con cure sperimentate a livello scientifico la questione vada oltre le pratiche poco etiche e si configuri come crimine.
Mi chiedo quindi che tipo di rapporto debba esserci da parte della Banca con quei soggetti (associazioni e altro) che propugnano detti metodi non come pratica eventualmente integrativa alle cure medico scientifiche, ma come alternativa vera e propria alle stesse.
La questione si pone in relazione alle valutazioni sociali e nei rapporti della Banca con tali soggetti, in generale. Il discorso potrebbe essere esteso a proposito delle posizioni contrarie alle vaccinazioni.
Non si tratta di realtà marginali, ad esempio intorno all’omeopatia crescono fatturati significativi, vi sono stime che parlano di oltre un miliardo di euro a livello mondiale; secondo dati 2010 circa il 20% della popolazione italiana la utilizza. Nel contempo sempre più precise risultanze scientifiche ne dimostrano l’inefficacia clinica, a partire dalla posizione presa dall’OMS (“l’omeopatia non è una cura”).
Spesso l’argomento a supporto di queste pratiche è “io l’ho trovato efficace” , cosa che è soggettiva e non oggettiva.
L’effetto placebo è studiato da anni, se qualcuno “crede”che l’acqua fresca dia dei benefici, c’è un tasso statistico misurabile e misurato di reazioni positive, ma da questo a dire che è una cura passa la verifica, scientifica appunto.
E se si tratta di un raffreddore pazienza, l’eventuale danno è cosa da poco. Ma quando si pretende, e c’è chi lo fa, di sostituire questi metodi alle cure riconosciute contro il cancro ed altre malattie gravi si passa un limite che io considero invalicabile.

Trovo quindi sia giusto porre la questione sull’eticità di queste pratiche, presenti anche nell’ambito dell’economia solidale vicina alla Banca. Credo che la Banca debba trovare le modalità per iniziare una riflessione sul tema, arrivando a definire dei criteri, quanto più oggettivi e puntuali possibile, nei confronti delle cosiddette medicine alternative.

Stefano Dall’Agata, Treviso 19 maggio 2015

Annunci


Lascia un commento

Dedicato ad una novantenne partigiana

Ieri era il novantesimo compleanno di Lidia Brisca Menapace, partigiana, femminista, donna di sinistra.

lidia menapace

Ho avuto il piacere di conoscerla, la invitammo a Treviso con la Rete di Lilliput a parlarci di pace e di femminismo, poi capitò che mi invitò al Convegno Per un’Europa “disarmata e neutrale” contro la guerra presso l’European Social Forum di Firenze.

Ripropongo qui il testo del mio intervento, che allora passò il severo esame della prof 🙂

European Social Forum “Come disarmare la finanza”

Continua a leggere


Lascia un commento

COOPERARE PER IL FUTURO

LA MUTUALITÀ TREVIGIANA
DA GIUSEPPE TONIOLO AL DOMANI

GIOVEDÌ 28 APRILE 2011 ore 21:00

Auditorium Santa Croce Quartiere latino – Università di Treviso

La cooperazione è lo strumento che generazioni di cooperatori si sono dati per migliorare la loro condizione. Nel contempo rappresenta un modo diverso per costruire le relazioni economiche.
Gli Organizzatori intendono offrire alla cittadinanza un momento di riflessione su quella che è stata una parte fondamentale della storia trevigiana, e che vuole essere un possibile modello per il futuro.


“La cooperativa è un’impresa che deve essere in grado di competere nel mercato sia sul piano economico sia su quello culturale”
Ivano Barberini


TAVOLA ROTONDA


Apertura dei lavori: Dr. Mirko Pizzolato [ Presidente Legacoop Treviso ]
Moderatore: Stefano Dall’Agata [ CdA Coop Adriatica ]


Comunicazioni
Prof.ssa Lisa Tempesta [ Storica dell’ISTRESCO ]
“Breve storia delle società di mutuo soccorso in provincia di Treviso”
Don Alberto Bernardi [ Pastorale Sociale e del Lavoro Diocesi di Treviso ]
“Giuseppe Toniolo e gli albori della Cooperazione a Treviso”
Dr. Riccardo Milano [Responsabile Relazioni culturali Banca Popolare Etica]
“Interrogare il futuro, quale cooperazione?”

Segreteria organizzativa:
LEGACOOP TREVISO
Viale Della Repubblica 205 · 31100 Treviso TV
Tel. 0422424863 · Fax. 0422302526 · Mob. 3356920603 · treviso@legacoop.veneto.it


Lascia un commento

Stefano Dall’Agata Candidato Presidente Distretto Veneto C Coop Adriatica

 

Stefano Dall'Agata

Ho scelto di candidarmi a Presidente del Distretto Veneto C di Coop Adriatica, comprendente le Province di Belluno, Treviso e Vicenza, e conseguentemente al mio terzo ed ultimo mandato come Consigliere di Amministrazione.

Le votazioni si svolgeranno dal 12 al 23 aprile 2011 nei punti vendita di Castelfranco, Iper Conegliano, Montebelluna, Treviso, Vittorio Veneto, Vicenza, Bolzano Vicentino, Iper Schio, Pove del Grappa e Feltre.

L’esperienza maturata prima come Consigliere di Zona e poi, per due mandati, come Presidente di Zona mi ha dato modo di condividere nei valori di Coop quelli che sono gli ideali che mi hanno portato all’impegno con Banca Etica e Legambiente, nel movimento per la Pace e nei Comitati per l’Acqua pubblica e Contro il nucleare

Sono nato a Treviso il 6 dicembre 1960, ho conseguito il Diploma di Perito Chimico industriale presso l’ITIS “Enrico Fermi” di Treviso.

Lavoro come operaio presso una ditta privata.

Dal 2007 sono nel Direttivo provinciale di Treviso di LegaCoop, carica riconfermata quest’anno.

Su FaceBook:

martedì 12 aprile 2011 alle ore 9.00
Negozi di Castelfranco, Iper Conegliano, Montebelluna,…


Lascia un commento

Mafie in pentola

mafie in pentola

 

Noi intanto la mafia cerchiamo di metterla in pentola e di chiuderlo quel coperchio per gustarci solo il bello della vita.

 

Mafie in pentola, uno spettacolo di Tiziana Di Masi mercoledì 26 Gennaio alle ore 21.00 al Teatro Aurora in Via Venier, 32 a Treviso.

 

Una serata promossa dalle Zona Soci del Veneto di Coop Adriatica, in collaborazione con Libera Veneto, Arci Treviso, Legambiente Veneto e il GIT di Treviso di Banca Etica, e che vuole essere un segnale concreto di attenzione e di impegno alla lotta contro le mafie.

 

Una collaborazione che non nasce per caso, ma da reciproca conoscenza e condivisione di valori tra le associazioni promotrici.

Cibo e lotta alle mafie, teatro gastronomico e l’impegno per il recupero della memoria storica si coniugano e si intrecciano in un progetto che è nato così, da un’idea sorta una mattina di novembre… all’improvviso e casualmente, come nascono le migliori cose.

Il debutto

Finanziato da Coop Adriatica e sostenuto da Libera-Associazione nomi e numeri contro la mafia, Mafie in pentola nasce dalle esperienze e dai viaggi di Andrea Guolo e Tiziana Di Masi sui terreni confiscati alle mafie da nord a sud dove hanno raccolto interviste, documenti e materiale audio-video, con la preziosa disponibilità di tutti coloro che li lavorano che ci hanno accolto e aiutato a comprendere il significato più profondo del loro lavoro su quelle terre.

I prodotti eccellenti che su queste terre nascono sono il simbolo più concreto della lotta alla mafia e del nostro riappropriarci di un bene comune, segni tangibili che la lotta alla cosche può essere vinta creando occasioni di lavoro nel pieno rispetto della legalità e nel rispetto della terra.

 

Portare queste storie a teatro, in piazza, nelle scuole, implica la personificazione di chi oggi lavora nelle terre confiscate. Storie di vita quotidiana, odori, sapori e impegno per ottenere un risultato che gli stessi spettatori potranno degustare e, volendo, acquistare alla fine della rappresentazione.

 

INGRESSO GRATUITO

ad offerta Libera

 

I fondi raccolti verranno donati

alle cooperative di Libera Terra

 

http://www.tizianadimasi.it/

www.liberaterra.it
Libera Terra


Lascia un commento

Israele-Palestina: la pace necessaria


Mercoledì 15 SETTEMBRE
Ore 20.45 presso sala Aldo Moro
Municipio di Carbonera – TV

ENTI LOCALI PER LA PACE

E I DIRITTI UMANI

Coordinamento Provinciale

della Marca Trevigiana

INGRESSO LIBERO

con DON NANDINO CAPOVILLA
Coordinatore nazionale PAX CHRISTI
redattore di ”Bocche Scucite, giornale libero sulla Palestina”


Lascia un commento

Assemblea Banca Etica

Sabato prossimo a Padova si Terrà l’Assemblea di Bilancio di Banca Etica, con l’occasione si andrà al rinnovo del Consiglio di Amministrazione.

SPECIALE ASSEMBLEA DEI SOCI 2010

SPECIALE ASSEMBLEA DEI SOCI 2010

È convocata l’Assemblea ordinaria di tutti i Soci della Banca popolare Etica che si terrà in pri … >>

Continua a leggere