Fabbrica Treviso

Blog di Stefano Dall'Agata


Lascia un commento

Reverse engineering

https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/t31.0-8/14556629_874197862712447_8133886113744150318_o.jpg

Data una popolazione di alberi con stimata una residua vita massima presunta di 50 anni e residua vita media di 25 anni, possiamo attenderci una possibilità di cedimento del 2% all’anno e del 10% in cinque anni.

Se gli alberi con queste caratteristiche fossero 60 avremmo una probabilità di cedimento di 1,2 alberi all’anno e di 6 alberi ogni 5 anni.

Se queste possibilità non si verificano è corretto pensare che le stime sulla propensione al cedimento siano state fatte in modo errato.

Tutto questo ammesso e non concesso che una residua vita media di 25 anni e massima di 50 anni corrispondano alla Classe D (estrema propensione al cedimento).

Annunci


Lascia un commento

L’eco della mia voce

Lunanuvola's Blog

Non è una novità che in Italia il cosiddetto “partito dell’astensione” risulti in effetti il “partito” principale. Ad ogni tornata elettorale il suo aumento percentuale è variamente stigmatizzato e razionalizzato da analisi di ogni tipo basate per lo più su fedeltà ideologiche e idiosincrasie politiche di chi le produce, per cui si va da “in realtà avrebbero votato per noi, però…” a “maledetti menefreghisti” e il fenomeno resta in sostanza non letto.

Lasciatevelo dire da un’aderente, per quanto saltuaria, a questo cosiddetto “partito”: no, non potevamo votare per voi, ovunque vi collochiate sullo spettro politico e no, siamo in maggioranza tutt’altro che indifferenti o disinformati. Quando non votiamo, vi stiamo mandando un messaggio preciso: l’esistente non ci soddisfa, non ci rappresenta, non si muove verso scopi per noi accettabili – anzi, spesso non riusciamo neppure a distinguere scopi diversi dalla promozione personale dei candidati (un buon posticino in Regione, in…

View original post 620 altre parole


Lascia un commento

Questa voce non chiede più permessi

Lunanuvola's Blog

(“A poem in honor of International Women’s Day”, di Matriz. Trad. Maria G. Di Rienzo.)

feminist flowerSono stata una donna

che ha cercato troppo a lungo

modi per sfuggire a questo bozzolo,

per aprire completamente le ali, per non nascondere più

il mio essere, il mio cuore, la mia vita.

Struggendomi per trovare la strada verso casa

diretta a questo corpo, tramite questa voce

che non chiede più il permesso

di essere me, di conoscere me stessa

di essere un tutt’uno con il destino.

Oggi, Giorno Internazionale delle Donne

in onore delle donne nate prima

in gratitudine per le donne qui ora

io offro una preghiera, un divino mandala

che ha i colori delle libertà e dei sogni.

Benedite quest’atteso ritorno

alle radici della nostro sacro sapere

che anche se i nostri giorni sono fissati

la nostra presenza sarà valutata:

rivelata nel coraggio, condivisa nell’amore.

Perché quando ci ergiamo, vivendo a…

View original post 25 altre parole


Lascia un commento

Treviso Smart Community

Legambiente Treviso

legambiente-tv

Care amiche e cari amici,
l’Amministrazione della Città di Treviso ha intrapreso il percorso verso la Smart City, un processo volto a rilanciare le Città come catalizzatori di energie e competenze, per conciliare le esigenze di cittadini e imprese.

Si tratta di azioni di politica amministrativa volte a favorire la gestione delle risorse umane e del territorio attraverso l’utilizzo delle Tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC) per la creazione di un “ecosistema urbano” capace di costruire servizi integrati per un modello di Città Digitale, Partecipata, Vivibile, Sostenibile e Replicabile.

In questo percorso è stata avviata la Fondazione Treviso Smart Community, di cui, assieme ad altri Enti, Università ed Associazioni, Legambiente Veneto è Socia Fondatrice.

Al fine di approfondire la conoscenza di detta realtà, e mettere le basi per svilupparne le opportunità, abbiamo convocato un incontro pubblico per il giorno 19 febbraio alle ore 20.30 presso le Scuderie di Palazzo…

View original post 108 altre parole


1 Commento

Feste tesseramento di Legambiente a Treviso e Spresiano

Legambiente Treviso

bellezza

A soci, amici e simpatizzanti

Inizia la campagna tesseramento della Legambiente Treviso.

Vieni a trovarci nella sede dell’associazione, sotto la biblioteca di Spresiano,venerdì 5 dicembre, (oppure a Trevisovenerdì 12 dicembre presso ex Scuderie di Palazzo Bomben, in via Cornarotta) dalle ore 18,30 alle 20 per un aperitivo dolce e stuzzicante, in compagnia….

Iscriversi a Legambiente significa contribuire in modo concreto a proteggere l’ambiente, entrare a far parte di una grande organizzazione nazionale che è in grado di cambiare le cose.

Legambiente è al lavoro per sottrarre i territori dagli assalti del cemento, difendere le città dall’invasione delle auto, tutelare e valorizzare le ricchezze culturali e naturali del Paese, difendere la legalità, i diritti e la salute dei cittadini, costruire consapevolezza, partecipazione, solidarietà.    Al lavoro per costruire un futuro fatto di bellezza, ambiente e coesione sociale.      

Abbiamo bisogno di essere in molti per realizzare un mondo migliore , unisciti…

View original post 271 altre parole


Lascia un commento

la folle corsa verso il #default delle #province, disastro annunciato

rilievoaiaceblogliveri

E fu così che il 4 novembre 2014, solo il 4 novembre 2014, in occasione di un’audizione dell’Upi in Parlamento, tutti si accorsero che gli effetti combinati della riforma Delrio e dei tagli già apportati dalle precedenti manovre economiche, aggiunti a quelli previsti dal disegno di legge di stabilità per il 2015, porteranno le province e le città metropolitane dritte verso il default.

La sciagurata riforma Delrio è della scorsa primavera, giunta alla conclusione di una campagna populista e demagogica, totalmente condivisa da ogni forza politica, come mai si era vista prima. Non ci voleva un genio, né che passassero mesi, per capire che si sarebbe andati verso la bancarotta delle province.

La riforma Delrio, infatti, pur se approvata mistificando che da essa sarebbero derivati chissà quali risparmi, non ha previsto nemmeno un centesimo di minori risorse. E ciò era inevitabile: perché prevedendo semplicemente lo spostamento delle funzioni provinciali dalle…

View original post 1.268 altre parole