Fabbrica Treviso

Blog di Stefano Dall'Agata


Lascia un commento

stop femminicidio: #iocimettolafaccia

Ho deciso di mettercela anch’io la faccia su un tema che da sempre mi impegna come uomo.

https://fbcdn-sphotos-f-a.akamaihd.net/hphotos-ak-ash4/735099_487212147986523_98030190_n.jpg

Riporto ad un’iniziativa che avevo supportato, all’epoca ero Presidente della Zona Soci Veneto 3 di Coop Adriatica:

Donne di Sabbia

Il volantino dell’iniziativa “Donne di Sabbia” realizzata dal Circolo di Treviso di Amnesty International in collaborazione con la CGIL e Coop Adriatica.

Informazioni sulla campagna

Campagna di sensibilizzazione sul tema del FEMMINICIDIO promossa dalla Rete degli Studenti Medi del Veneto, Studenti Per UDU Padova, UDU Venezia e UDU Verona: posta una tua foto accompagnata dallo slogan “stop femminicidio: #iocimettolafaccia” e diffondi, manteniamo alta l’attenzione.

Il termine femminicidio non nasce per caso, né perché mediaticamente d’impatto nè tantomeno per ansia di precisione.
Oggi sembra quasi una banalità ripetere i dati dell’OMS: la prima causa di uccisione nel Mondo delle donne tra i 16 e i 44 anni è l’omicidio (da parte di persone conosciute). Negli anni Novanta il dato non era noto, e quando alcune criminologhe femministe verificarono questa triste realtà, decisero di “nominarla”. Fu una scelta politica: la categoria criminologica del femmicidio introduceva un’ottica di genere nello studio di crimini “neutri” e consentiva di rendere visibile il fenomeno, spiegarlo, potenziare l’efficacia delle risposte punitive.
Dietro questa parola c’è una storia lunga più di venti anni, una storia in cui le protagoniste sono le donne.

Il termine “femicide” (in italiano “femmicidio” o “femicidio”) nacque per indicare gli omicidi della donna “in quanto donna”, ovvero gli omicidi basati sul genere, ovvero la maggior parte degli omicidi di donne e bambine. Non stiamo parlando soltanto degli omicidi di donne commessi da parte di partner o ex partner, stiamo parlando anche delle ragazze uccise dai padri perché rifiutano il matrimonio che viene loro imposto o il controllo ossessivo sulle loro vite, sulle loro scelte sessuali, e stiamo parlando pure delle donne uccise dall’AIDS, contratto dai partner sieropositivi che per anni hanno intrattenuto con loro rapporti non protetti tacendo la propria sieropositività, delle prostitute contagiate di AIDS o ammazzate dai clienti, delle giovani uccise perché lesbiche.

Anche l’Unione Europea ha riconosciuto che il femminicidio riguarda tutti gli Stati del mondo, non solo quelli latinoamericani. L’attuale situazione politica ed economica dell’Italia non puo’ essere utilizzata come giustificazione per la diminuzione di attenzione e risorse dedicate alla lotta contro tutte le manifestazioni della violenza su donne e bambine in questo Paese.

Un triste primato che porta le Nazioni Unite a parlare di femminicidio per l’Italia: rimane costante è la violenza in generale esercitata dagli uomini sulle donne.
Secondo l’Istat infatti una donna su tre, tra i 16 e i 70 anni è stata colpita, nell’arco della propria vita, dall’aggressività di un uomo, e nel 63% dei casi alla violenza hanno assistito i figli. Le donne più colpite sono quelle comprese nella fascia 16-24 anni.

Le vittime sono considerate oggetti di proprietà e nel momento in cui cercano di spezzare questo legame, scatta la furia.
Intanto nel nostro Paese sono cento le donne vittime di femminicidio nel 2012, e chissà quante di cui non conosciamo i nomi.

Per quanto ancora l’Italia permetterà tutto questo?
Chiediamo e vogliamo vivere in una società che tuteli i diritti di tutti e non permetta più di lesionare la dignità altrui.
Come Rete degli Studenti Medi ribadiamo ancora una volta il nostro appoggio alle donne di “Se non ora Quando?” che dal 13 febbraio 2011 non hanno ancora smesso di lottare.


Lascia un commento

COOPERARE PER IL FUTURO

LA MUTUALITÀ TREVIGIANA
DA GIUSEPPE TONIOLO AL DOMANI

GIOVEDÌ 28 APRILE 2011 ore 21:00

Auditorium Santa Croce Quartiere latino – Università di Treviso

La cooperazione è lo strumento che generazioni di cooperatori si sono dati per migliorare la loro condizione. Nel contempo rappresenta un modo diverso per costruire le relazioni economiche.
Gli Organizzatori intendono offrire alla cittadinanza un momento di riflessione su quella che è stata una parte fondamentale della storia trevigiana, e che vuole essere un possibile modello per il futuro.


“La cooperativa è un’impresa che deve essere in grado di competere nel mercato sia sul piano economico sia su quello culturale”
Ivano Barberini


TAVOLA ROTONDA


Apertura dei lavori: Dr. Mirko Pizzolato [ Presidente Legacoop Treviso ]
Moderatore: Stefano Dall’Agata [ CdA Coop Adriatica ]


Comunicazioni
Prof.ssa Lisa Tempesta [ Storica dell’ISTRESCO ]
“Breve storia delle società di mutuo soccorso in provincia di Treviso”
Don Alberto Bernardi [ Pastorale Sociale e del Lavoro Diocesi di Treviso ]
“Giuseppe Toniolo e gli albori della Cooperazione a Treviso”
Dr. Riccardo Milano [Responsabile Relazioni culturali Banca Popolare Etica]
“Interrogare il futuro, quale cooperazione?”

Segreteria organizzativa:
LEGACOOP TREVISO
Viale Della Repubblica 205 · 31100 Treviso TV
Tel. 0422424863 · Fax. 0422302526 · Mob. 3356920603 · treviso@legacoop.veneto.it


Lascia un commento

TAGLIO DEL NASTRO PER LA NUOVA COOP DELLA FERRERA


Fonte: Oggi Treviso

Domani, giovedì, l’inaugurazione alla presenza del sindaco Maniero

CONEGLIANO – Un supermercato tutto nuovo: riapre domani, giovedì 14 aprile, la Coop della Ferrera a Conegliano, dopo un periodo di chiusura per i lavori di ristrutturazione.

Il punto vendita offrirà tanti servizi e prodotti in una nuova struttura moderna.

Al taglio del nastro, alle ore 9.30, saranno presenti il sindaco di Conegliano Alberto Maniero e il presidente di Coop Adriatica Gilberto Coffari. Insieme a loro, anche gli assessori comunali alle Attività produttive e ai Servizi sociali Loris Zava e Loris Balliana, il vicepresidente della Cooperativa Rino Ruggeri e il presidente dei soci Coop della zona Stefano Dall’Agata.

Alle 10 il negozio aprirà alla vendita, subito dopo la benedizione, a cura del parroco della chiesa di San Pio X don Pier Paolo Bazzichetto.


Lascia un commento

Stefano Dall’Agata Candidato Presidente Distretto Veneto C Coop Adriatica

 

Stefano Dall'Agata

Ho scelto di candidarmi a Presidente del Distretto Veneto C di Coop Adriatica, comprendente le Province di Belluno, Treviso e Vicenza, e conseguentemente al mio terzo ed ultimo mandato come Consigliere di Amministrazione.

Le votazioni si svolgeranno dal 12 al 23 aprile 2011 nei punti vendita di Castelfranco, Iper Conegliano, Montebelluna, Treviso, Vittorio Veneto, Vicenza, Bolzano Vicentino, Iper Schio, Pove del Grappa e Feltre.

L’esperienza maturata prima come Consigliere di Zona e poi, per due mandati, come Presidente di Zona mi ha dato modo di condividere nei valori di Coop quelli che sono gli ideali che mi hanno portato all’impegno con Banca Etica e Legambiente, nel movimento per la Pace e nei Comitati per l’Acqua pubblica e Contro il nucleare

Sono nato a Treviso il 6 dicembre 1960, ho conseguito il Diploma di Perito Chimico industriale presso l’ITIS “Enrico Fermi” di Treviso.

Lavoro come operaio presso una ditta privata.

Dal 2007 sono nel Direttivo provinciale di Treviso di LegaCoop, carica riconfermata quest’anno.

Su FaceBook:

martedì 12 aprile 2011 alle ore 9.00
Negozi di Castelfranco, Iper Conegliano, Montebelluna,…


Lascia un commento

Cena tricolore – M’illumino di meno

Come ormai da diversi anni, LEGAMBIENTE TREVISO aderisce all’iniziativa

M’ILLUMINO DI MENO

GIORNATA DEL RISPARMIO ENERGETICO

organizzata dalla trasmissione Caterpillar di Radio2Rai.

Quest’anno assieme a LEGAMBIENTE PIAVENIRE

e in collaborazione con la COOP Adriatica

abbiamo organizzato una

CENA TRICOLORE A LUME DI CANDELA

che si terrà

SABATO 19 febbraio

alle ore 20.00

a VASCON di Carbonera

presso la sala della Cooperativa Alternativa

il menù sarà più o meno il seguente:

Antipasto con crostini Tricolore:

– Ricotta e radicchio

– Ricotta e spinaci

– Casatella

Tris di primi con i sughi:

– Radicchio – salsiccia

– Pesto

– Porri, panna e noci

Secondo con :

– Polenta bianca

– Cotecchino e sopressa

– insalata verde

– formaggio

Vino bianco verdisio e rossissssssimo

Acqua di fonte

Accompagnamento musicale con FABIO & PAOLA

e storie e memorie con SANDRO BUZZATTI

Prezzo 15 euro ( 8 euro per bambini fino a 10 anni )

Per adesioni:

NICOLA  346 520 55 58

FAUSTO  347 26 28 836

legambiente.treviso@tiscali.it

Vi aspettiamo e affrettatevi a prenotare, sono pochi i posti a disposizione!!


Lascia un commento

Assemblee Coop Adriatica per la presentazione del Preventivo di sostenibilità 2011

https://i1.wp.com/www.adriatica.e-coop.it/CoopRepository/COOP/CoopAdriatica/immagine/img00000089588.jpg

Dall’8 al 21 febbraio Coop Adriatica presenta i propri obiettivi e impegni in campo economico, sociale e ambientale con 42 assemblee pubbliche nelle principali città in cui è presente.
Sono invitati a partecipare tutti i soci della Cooperativa, i cittadini, le istituzioni, le organizzazioni sociali ed economiche, il mondo del non profit, gli enti e le persone con cui Coop Adriatica si rapporta nello svolgimento della propria attività.

A tutti i partecipanti sarà consegnato un buono valido per il ritiro di 10 pacchi di pasta a marchio Coop da 500 gr.

Per avere un’anticipazione sugli obiettivi, i progetti e i temi del Preventivo, che Coop Adriatica presenterà nel corso delle assemblee pubbliche, scarica il pdf della Sintesi del Preventivo di sostenibilità 2011, che sarà distribuita in formato cartaceo a tutti i partecipanti alle assemblee.

Per la Zona Veneto 3:

Vittorio Veneto mercoledì 9 febbraio 20,30 Sala patronato Costantini Fiorentini
p.zza Cattedrale – Ceneda di Vittorio Veneto (TV)

Conegliano giovedì 10 febbraio 20,30 Auditorium Toniolo
via Galilei, 32 – Conegliano (TV)

Feltre lunedì 14 febbraio 20,30 Sala biblioteca del Seminario Vescovile
p.zza Beato Bernardino da Tomitano – Feltre (BL)

San Donà di Piave martedì 15 febbraio 20,30 Palasport Barbazza
via Unità d’Italia, 12 – San Donà di Piave (VE)


Lascia un commento

Mafie in pentola

mafie in pentola

 

Noi intanto la mafia cerchiamo di metterla in pentola e di chiuderlo quel coperchio per gustarci solo il bello della vita.

 

Mafie in pentola, uno spettacolo di Tiziana Di Masi mercoledì 26 Gennaio alle ore 21.00 al Teatro Aurora in Via Venier, 32 a Treviso.

 

Una serata promossa dalle Zona Soci del Veneto di Coop Adriatica, in collaborazione con Libera Veneto, Arci Treviso, Legambiente Veneto e il GIT di Treviso di Banca Etica, e che vuole essere un segnale concreto di attenzione e di impegno alla lotta contro le mafie.

 

Una collaborazione che non nasce per caso, ma da reciproca conoscenza e condivisione di valori tra le associazioni promotrici.

Cibo e lotta alle mafie, teatro gastronomico e l’impegno per il recupero della memoria storica si coniugano e si intrecciano in un progetto che è nato così, da un’idea sorta una mattina di novembre… all’improvviso e casualmente, come nascono le migliori cose.

Il debutto

Finanziato da Coop Adriatica e sostenuto da Libera-Associazione nomi e numeri contro la mafia, Mafie in pentola nasce dalle esperienze e dai viaggi di Andrea Guolo e Tiziana Di Masi sui terreni confiscati alle mafie da nord a sud dove hanno raccolto interviste, documenti e materiale audio-video, con la preziosa disponibilità di tutti coloro che li lavorano che ci hanno accolto e aiutato a comprendere il significato più profondo del loro lavoro su quelle terre.

I prodotti eccellenti che su queste terre nascono sono il simbolo più concreto della lotta alla mafia e del nostro riappropriarci di un bene comune, segni tangibili che la lotta alla cosche può essere vinta creando occasioni di lavoro nel pieno rispetto della legalità e nel rispetto della terra.

 

Portare queste storie a teatro, in piazza, nelle scuole, implica la personificazione di chi oggi lavora nelle terre confiscate. Storie di vita quotidiana, odori, sapori e impegno per ottenere un risultato che gli stessi spettatori potranno degustare e, volendo, acquistare alla fine della rappresentazione.

 

INGRESSO GRATUITO

ad offerta Libera

 

I fondi raccolti verranno donati

alle cooperative di Libera Terra

 

http://www.tizianadimasi.it/

www.liberaterra.it
Libera Terra


3 commenti

Conegliano: mercoledì 17 novembre incontro pubblico sul nuovo ipercoop

Appuntamento alle ore 20.30 all’Auditorium Toniolo per l’assemblea pubblica di presentazione del punto vendita che aprirà il 25 novembre all’interno del centro commerciale con 59 negozi e che ospiterà anche le attività sociali di Coop Adriatica

Un punto vendita sostenibile, “verde”, innovativo, conveniente, ricco di prodotti del territorio, e anche solidale. È l’ipercoop che aprirà giovedì 25 novembre nel centro commerciale “Conè” di Conegli ano, a servizio dei 10 mila soci Coop del comune trevigiano e di tutti i cittadini della zona.
Per conoscere il nuovo negozio e le attività sociali di Coop Adriatica è in programma un’assemblea pubblica, che si terrà mercoledì 17 novembre alle ore 20.30 all’Auditorium Toniolo in via Galilei 32 a Conegliano. All’incontro saranno presenti il direttore generale alla Gestione e il direttore delle Politiche sociali della Cooperativa di consumatori, Tiziana Primori e Marco Gaiba, insieme al presidente dei soci Coop della zona Stefano Dall’Agata. Tutti coloro che parteciperanno riceveranno un buono per ritirare un pacchetto di pasta, una confezione di passata e una bottiglia di olio “ViviVerde”, la linea di prodotti biologici ed ecologici a marchio Coop, raccolti in una borsina colorata e robusta, da riutilizzare per fare la spesa.
Nell’ipermercato di Coop Adriatica, inoltre, su un’area di 6.400 metri quadrati, soci e consumatori potranno trovare tante specialità realizzate dalle aziende venete, oltre a un assortimento vasto, conveniente e di qualità in tutti i reparti: dall’ortofrutta alla gastronomia, fino agli articoli non alimentari. L’ipercoop “Conè” sarà anche un negozio sostenibile e attento all’ambiente, ricco di servizi innovativi. Il nuovo centro commerciale creerà inoltre occupazione sul territorio, dando lavoro a oltre 300 persone, tra le quali i 125 addetti dell’ipercoop, oltre all’indotto generato dalle attività di manutenzione, pulizia e promozione. Distante pochi chilometri dal centro di Conegliano, in via Molise, in località Porta San Giuseppe, “Conè” riprende l’impianto storico della cittadina dal punto di vista architettonico, con pareti in muratura faccia a vista, tre hall d’ingresso e ampie gallerie di negozi; per accedervi, i clienti potranno servirsi di piste ciclabili e strade pedonali. All’ipercoop troveranno posto anche i più importanti progetti sociali di Coop Adriatica. Nel punto vendita verrà avviato “Brutti ma buoni”, la destinazione in solidarietà degli alimentari invenduti, con piccole imperfezioni estetiche, ma ancora buoni e perfettamente commestibili. Con “Seminar libri”, invece, l’iniziativa di bookcrossing che porta il piacere della lettura in luoghi insoliti, in negozio troverà spazio una biblioteca gratuita, alla quale si potrà attingere liberamente: i clienti potranno prenderli, metterli nel carrello, portarli a casa e poi riconsegnarli, magari portando all’ipercoop anche i propri volumi, per condividerli con altre persone e arricchire la biblioteca.

Vedi il post originale:

Conegliano: mercoledì 17 novembre incontro pubblico sul nuovo ipercoop


30 commenti

Ipercoop porta 300 nuovi posti di lavoro

LaTribuna di Treviso

di DANIELE FERRAZZA

Conegliano, a novembre il nuovo centro commerciale col debutto di H&M

Un investimento da sessanta milioni di euro, trecento posti di lavoro assicurati, 60 negozi, il primo iper a marchio Coop del Trevigiano e 7 medie superfici di vendita. Soprattutto, il primo negozio della catena di abbigliamento svedese H & M a Treviso. Il nuovo centro commerciale di Conegliano diventerà il più importante snodo dello shopping della Marca trevigiana. 

CONEGLIANO. Trecento posti di lavoro e 60 milioni di euro di investimenti. Sono i numeri del nuovo centro commerciale che Ipercoop aprirà a metà novembre a Conegliano, destinato a diventare uno dei più importanti snodi dello shopping della Marca. Ipercoop occupera 11 mila metri di superficie. Il resto è già stato assegnato ad altri negozi, Euronics, Maison du monde, Conbipel, Scarpe & Scarpe. Oltre a questi, debutterà sul mercato trevigiano H&M, la catena del colosso svedese dell’abbigliamento trendy e a basso costo. Tra qualche mese invece dovrebbe aprire anche il Roncade Outlet Gallery, attualmente in mano alla multinazionle americana Larry Smith per l’affitto della galleria commerciale. 

Il taglio del nastro è fissato per la metà di novembre, in tempo per la stagione natalizia. Il gruppo immobiliare bolognese Igd che sta gestendo l’operazione vuole fare le cose in grande e lavorare in sintonia col territorio.
Per questo annuncia l’impatto occupazionale dell’operazione: trecento posti di lavoro. Non tutti nuovi, perchè nel caso della Ipercoop il personale sarà preso dall’attuale punto Coop di Conegliano e potenziato. Ma gran parte dei negozi è di nuova apertura e consentirà dunque di attivare una serie di attività commerciali.
Attualmente la Igd ha piazzato le principali superfici commerciali: oltre alla Ipercoop, che da sola occuperà undicimila metri quadrati e diventerà la prima ipercoop del Trevigiano, sono stati assegnate le medie superfici. All’interno del centro commerciale di Conegliano troveranno posto dunque Euronics, Maison du monde, Conbipel, Scarpe & Scarpe e, appunto, H&M. Il colosso svedese dell’abbigliamento trendy e a basso costo – presente con duemila punti vendita in 37 paesi del mondo – è diventato un caso industriale per il suo sistema di produzione (decentrata a 700 fornitori indipendenti concentrati tra Europa e Asia). Finora era presente nel Veneto a Padova, Mestre, Marcon, Vicenza, Verona e, dall’anno scorso, anche a Bassano del Grappa. Adesso sbarca a Conegliano, a poche centinaia di metri da un crocevia autostradale guardato con interesse – e non a caso – anche da Ikea. Lo snodo autostradale di Conegliano, infatti, sta per diventare il secondo per importanza dopo Padova Est.
Con questa operazione, Conegliano si pone ancora una volta al centro dello sviluppo commerciale del Trevigiano. Tra qualche mese dovrebbe aprire anche il Roncade Outlet Gallery, attualmente in mano alla multinazionle americana Larry Smith per l’affitto della galleria commerciale. Anche per Roncade, l’apertura è prevista entro l’anno.

 

Vedi anche il post:

Conegliano: mercoledì 17 novembre incontro pubblico sul nuovo ipercoop


Lascia un commento

Assemblee separate di bilancio 2009

Appuntamento a Treviso il 27 maggio 2010

ore 20.30 sala Parrocchia di S.Ambrogio a Fiera

Soci al voto


Si svolgono dal 10 al 28 maggio le assemblee separate sul Bilancio consuntivo e di sostenibilità 2009 di Coop Adriatica. Nei 93 incontri i soci sono chiamati a discutere i risultati economici, sociali e ambientali ottenuti dalla Cooperativa lo scorso anno e a votare di conseguenza il consuntivo.