Fabbrica Treviso

Blog di Stefano Dall'Agata


Lascia un commento

La Lista di SEL in Veneto per il Senato

benvenuta sinistra

I CANDIDATI DELLA LISTA DI SEL IN VENETO
Nome e cognome Luogo e data di nascita
1 MBAYE DIAW detto PAPE DAKAR (SENEGAL), 31.3.1960
2 MARIATERESA DI RISO PADOVA, 24.11.1971
3 LEONIDA FACCHINI detto DINO CURTATONE (MN), 30.3.1947
4 FEDERICA PANIZZO CAPRINO VERONESE (VR), 1.10.1971
5 ATTILIO MOTTA LECCE, 8.1.1971
6 CINZIA SIVIER ROVIGO, 29.4.1963
7 STEFANO DALL’AGATA TREVISO, 6.12.1960
8 NADIO GRILLO CAVARZERE (VE), 4.10.1948
9 BEATRICE ANDREOSE ESTE (PD), 5.4.1957
10 PIO D’EMILIA ROMA, 18.7.1954
11 LORENZA ANNONI MILANO, 8.8.1947
12 VITTORIO ALBERTI VENEZIA, 12.11.1954
13 LIA ARRIGONI NEGRAR (VR), 17.11.1969
14 LUIGI AMENDOLA ROMA, 17.7.1964
15 PIA COLLEONI TREVISO, 12.12.1943
16 ANTONIO COMPOSTA ISOLA DELLA SCALA (VR), 9.5.1956
17 CLAUDIA D’AMBROS VICENZA, 11.4.1954
18 CLAUDIO MAGAGNA VILLAFRANCA (VR), 4.8.1953
19 TERESA LAPIS SAN DONÀ DI PIAVE (VE), 22.6.1954
20 SERGIO PIOTTO BASSANO DEL GRAPPA (VI), 26.4.1955
21 ANTONELLA SUSANA BELLUNO, 13.4.1960
22 GIUSEPPE ROSSATO MIRA (VE), 21.02.1956
23 SILVIO SCHIEVANO PADOVA, 12.7.1967
24 WALTER SIGOLO ROVIGO, 16.2.1964


3 commenti

Per Sinistra Ecologia Libertà; Per il centrosinistra; Per Nichi Vendola Premier

Care/i Compagne/i, negli ultimi giorni la nostra formazione politica ha assunto una decisione in linea con le basi del nostro progetto: una coalizione riformista di centrosinistra. Siamo arrivati qui dopo essere partiti neanche due anni fa senza soldi, strutture e fiducia da parte dei media e degli elettori sfiduciati di sinistra. Dopo questo periodo, Sel s’è affermata come alternativa di sinistra nel centrosinistra ai frequenti tentennamenti, alle divisioni del Partito Democratico. Ma lo ha fatto non chiudendosi nel recinto, non creando divisioni e spaccature nel centrosinistra (divisioni che avrebbero potuto favorire una destra cialtrona e arruffona) ma bensì attuando la sua vera natura: quella del confronto all’aria aperta (leggasi primarie) sui contenuti. Abbiamo incalzato il Pd e gli alleati sui contenuti e i cittadini ci hanno spesso premiato a livello di partito e di coalizione. Ci siamo aperti alla società civile accettando di essere beneficamente “contaminati” dalle sue istanze, anche a costo di rinunciare – in qualche caso – al nostro simbolo e perdendo voti in favore di liste civiche a noi associate. Ma il nostro obiettivo era ed è proprio questo: permettere a tutti di fare politica. Perché la politica deve essere un bene comune visto che si occupa dei problemi di tutti.

Continua a leggere


Lascia un commento

Aung San Suu Kyi eletta al Parlamento di Myanmar

Un bellissimo giorno per la democrazia, Aung San Suu Kyi eletta al Parlamento di Myanmar.
Si riapre la speranza per un Paese bellissimo dominato a lungo da una sanguinaria dittatura militare.

La sua storia è stata anche recentemente portata sul grande schermo da Luc Besson, con un’interpretazione straordinaria di Michelle Yeoh.


Lascia un commento

Il “Canova” diventa un tema della campagna elettorale

Fonte: Il Gazzettino

L’AEROPORTO

I rappresentanti del comitato anti-ampliamento

Il “Canova”

diventa un tema

della campagna

elettorale


Domenica 24 Aprile 2011,
TREVISO – Il Comune gongola per le entrate che arriveranno dai dividendi distribuiti ai soci dalla Save (la società aeroportuale che gestisce il Marco Polo di Venezia e il Canova di Treviso) ma c’è chi si preoccupa della salute dei cittadini che convivono fra Treviso e Quinto con lo scalo e guardano con apprensione ai prossimi lavori di ampliamento e potenziamento.
Nei giorni scorsi il comitato “No aeroporto” si è fatto vedere a Palazzo dei Trecento durante i lavori del Consiglio esponendo uno striscione. Adesso si fa sentire il capogruppo di “Sinistra ecologia e libertà” in Provincia, Stefano Dall’Agata, per denunciare il silenzio problema dell’amministrazione Muraro. «Abbiamo chiesto più volte – protesta il consigliere – di convocare una commissione e in questa sede di ascoltare le ragioni della cittadinanza . Ma nessuna risposta ci è stata data. Quindi non ci resta che porre il caso del potenziamento dell’aeroporto al centro della campagna elettorale. La sicurezza e la vivibilità del territorio dei Comuni di Treviso e di Quinto deve essere garantita». Continua a leggere


Lascia un commento

1° decalogo

101 motivi per votare Stefano Dall’Agata

(a cura del suo Fan Club)

1° decalogo

  1. Perché devi essere il cambiamento che vuoi vedere nel mondo (Mohandas K. Gandhi)
  2. Perché non è necessario abbattere alberi sani per la mentalità insana del primo sindaco (o prosindaco) che passa.
  3. Perché essere incensurati non è un impedimento a fare politica
  4. Perché le compagnie petrolifere hanno in comune con i vampiri il fatto di temere l’energia solare
  5. Perché non possono essere i gruppi finanziari a decidere le politiche di una nazione
  6. Perché il denominatore comune in ogni singolo “incidente” nucleare (dall’impianto al sottomarino) è che prima del suo accadere gli specialisti avevano assicurato che non vi era pericolo alcuno per le persone
  7. Perché non ho dubbi che un piccolo gruppo di persone impegnate possa cambiare il mondo: in effetti, è la sola cosa che lo ha sempre cambiato (Margaret Mead)
  8. Perché non devi permettere alle circostanze di controllarti: tu cambia le tue circostanze (Jackie Chan)
  9. Perché i nostri polmoni non sono la discarica degli affaristi (e dei loro cancro-valorizzatori)
  10. Perché se tremi d’indignazione per ogni ingiustizia allora sei uno dei miei compagni (Ernesto “Che” Guevara)