Fabbrica Treviso

Blog di Stefano Dall'Agata


Lascia un commento

Romeos (2011) la mia recensione

https://i2.wp.com/www.profunmedia.com/media/romeos_header.jpg

Consigliatomi da un amico ho visto il film Romeos, un’opera tedesca del 2011 che racconta la storia di un giovane FTM (Female To Male).

Il film è diretto dalla regista Sabine Bernardi, cresciuta tra Monaco di Baviera e Bolzano, che è anche l’autrice della sceneggiatura.

La storia si svolge a partire dall’arrivo di Lukas (interpretato da Rick Okon) il protagonista, al luogo in cui dovrà svolgere il proprio servizio civile. Lì scopre di essere stato assegnato al dormitorio femminile, nonostante abbia dichiarato il proprio stato di persona in transito (sta facendo cure di testoterone) da femmina a maschio.

Nel dormitorio trova anche Ine (interpretata da Liv Lisa Fries), una ragazza lesbica sua amica di lunga data e forse ex amante, che lo coinvolge nelle feste gay friendly del proprio giro di amici.

Qui conosce Fabio (interpretato da Maximilian Befort), un giovane omosessuale italo-tedesco attraente e palestrato, e comincia ad innamorarsi di lui.

Il film, pur realizzato con un basso budget appare realistico, personalmente ho trovato un po’ noiose e lente le scene nelle disco, tranne il momento coinvolgente in cui una drag queen canta il tradizionale “I am a poor wayfaring stranger”; ottima la prova dell’attore protagonista, sono ben caratterizzate la sua amica Ine e la direttrice, un po’ più stereotipati gli altri personaggi maschili, interessante la tinteggiatura da “tamarro” che viene data a Fabio (su tutto i LED sullo specchietto dell’auto).

Dopo alcune vicissitudini, con nota positiva la direttrice del dormitorio che riesce a far ottenere a Lukas la chiave e il conseguente uso di una stanza del dormitorio maschile, il film si avvia verso il lieto fine, con Fabio che riesce ad apprezzare l’amore di Lukas.

Annunci