Fabbrica Treviso

Blog di Stefano Dall'Agata


Lascia un commento

4° decalogo

101 motivi per votare Stefano Dall’Agata

(a cura del suo Fan Club)

4° decalogo

  1. Perché abbiamo bisogno di una rinascita della satira, del dissenso e dell’irriverenza
  2. Perché la vera compassione non è gettare la moneta al mendicante, ma rendersi conto che l’edificio che produce i mendicanti deve essere ristrutturato (Martin Luther King jr.)
  3. Perché la natura provvede pasti gratis solo se sappiamo controllare il nostro appetito
  4. Perché ogni giorno è il Giorno della Terra
  5. Perché agli uomini i loro diritti umani, e niente di più, e alle donne i loro diritti umani, e niente di meno
  6. Perché la biodiversità è il più grande tesoro che abbiamo sul pianeta, e va assolutamente preservata
  7. Perché è quando sente empatia per ogni essere vivente che un uomo si può dire nobile (Buddha)
  8. Perché il coraggio che ci vuole per alzarsi e parlare è esattamente lo stesso che ci vuole per restare ad ascoltare
  9. Perché viviamo nel villaggio globale, il che significa che siamo un’unica famiglia. Perciò è responsabilità di ciascuno di noi far sì che ogni membro della famiglia stia bene e non venga dimenticato (Jackie Chan)
  10. Perché la solitudine è costruire mura invece di ponti


Lascia un commento

1° decalogo

101 motivi per votare Stefano Dall’Agata

(a cura del suo Fan Club)

1° decalogo

  1. Perché devi essere il cambiamento che vuoi vedere nel mondo (Mohandas K. Gandhi)
  2. Perché non è necessario abbattere alberi sani per la mentalità insana del primo sindaco (o prosindaco) che passa.
  3. Perché essere incensurati non è un impedimento a fare politica
  4. Perché le compagnie petrolifere hanno in comune con i vampiri il fatto di temere l’energia solare
  5. Perché non possono essere i gruppi finanziari a decidere le politiche di una nazione
  6. Perché il denominatore comune in ogni singolo “incidente” nucleare (dall’impianto al sottomarino) è che prima del suo accadere gli specialisti avevano assicurato che non vi era pericolo alcuno per le persone
  7. Perché non ho dubbi che un piccolo gruppo di persone impegnate possa cambiare il mondo: in effetti, è la sola cosa che lo ha sempre cambiato (Margaret Mead)
  8. Perché non devi permettere alle circostanze di controllarti: tu cambia le tue circostanze (Jackie Chan)
  9. Perché i nostri polmoni non sono la discarica degli affaristi (e dei loro cancro-valorizzatori)
  10. Perché se tremi d’indignazione per ogni ingiustizia allora sei uno dei miei compagni (Ernesto “Che” Guevara)