Fabbrica Treviso

Blog di Stefano Dall'Agata

Per Sinistra Ecologia Libertà; Per il centrosinistra; Per Nichi Vendola Premier

3 commenti

Care/i Compagne/i, negli ultimi giorni la nostra formazione politica ha assunto una decisione in linea con le basi del nostro progetto: una coalizione riformista di centrosinistra. Siamo arrivati qui dopo essere partiti neanche due anni fa senza soldi, strutture e fiducia da parte dei media e degli elettori sfiduciati di sinistra. Dopo questo periodo, Sel s’è affermata come alternativa di sinistra nel centrosinistra ai frequenti tentennamenti, alle divisioni del Partito Democratico. Ma lo ha fatto non chiudendosi nel recinto, non creando divisioni e spaccature nel centrosinistra (divisioni che avrebbero potuto favorire una destra cialtrona e arruffona) ma bensì attuando la sua vera natura: quella del confronto all’aria aperta (leggasi primarie) sui contenuti. Abbiamo incalzato il Pd e gli alleati sui contenuti e i cittadini ci hanno spesso premiato a livello di partito e di coalizione. Ci siamo aperti alla società civile accettando di essere beneficamente “contaminati” dalle sue istanze, anche a costo di rinunciare – in qualche caso – al nostro simbolo e perdendo voti in favore di liste civiche a noi associate. Ma il nostro obiettivo era ed è proprio questo: permettere a tutti di fare politica. Perché la politica deve essere un bene comune visto che si occupa dei problemi di tutti.

Ebbene, dopo neanche due anni, dopo enormi difficoltà a livello organizzativo, ci ritroviamo con decine e decine di Sindaci, Consiglieri comunali e regionali (undici Sindaci eletti con sessantaquattro consiglieri comunali nelle scorse amministrative) e con un Presidente di una regione bella e difficile come la Puglia.

Ma aldilà dei numeri, contano i fatti: laddove abbiamo lasciato polemiche e urla agli altri, concentrandoci sui contenuti, sulla buona politica, stiamo governando bene realtà difficili come Milano, Cagliari, Genova e tante altre. A dimostrazione che la nostra mentalità paga non solo a livello elettorale, ma anche a livello governativo.  Siamo arrivati all’1 agosto. Alla svolta che potrà cambiare o comunque correggere la rotta del nostro Paese che sembra irrimediabilmente alla deriva: Vendola incontra il Segretario del Pd, Pierluigi Bersani. Motivo dell’incontro: provare ad iniziare un percorso programmatico insieme. Il giorno prima, il Segretario Bersani aveva presentato la “Carta d’Intenti” del Pd contenente principi e proposte programmatiche. Documento condivisibile ma troppo generico e comunque da conciliare con i punti programmatici proposti da Sel nel documento “E’ tempo di cambiare”. Ma non si è parlato di punti programmatici, di proposte serie o meno, ma di una fantomatica quanto impossibile alleanza programmatica pre-post elezioni con l’Udc. E’ scattata la bagarre all’interno di Sel. Bagarre scatenata da parole del Presidente Vendola, di Bersani o da programmi conciliabili con le democristianerie di Casini? No, tutt’altro. La bagarre s’è scatenata intorno a titoli di giornali, tv e si è propagata, purtroppo, per l’incomprensione di alcuni militanti che davano (e danno) per fatta l’alleanza con l’unione di centro. Incomprensioni accentuate da dichiarazioni fuori (soprattutto) e dentro il partito non proprio “chiarificatrici”. Ancora oggi, dopo tante dichiarazioni video/scritte e dopo interviste più che chiare del Presidente Vendola e dei compagni del gruppo dirigente, ci ritroviamo ancora a dover discutere di complotti, piani segreti, furberie ai danni degli elettori che non ci appartengono e mai ci apparterranno.  Noi siamo sicuri, invece, che la strategia portata avanti dal nostro gruppo dirigente (eletto democraticamente al Congresso) sia in linea con le basi poste a Firenze nell’ottobre 2010. Siamo sicuri che la strada intrapresa, quella del confronto programmatico anche attraverso le primarie con gli/le attori/attrici del centrosinistra “classico” (con l’aggiunta indispensabile dei contributi che la società civile potrà e vorrà dare) che preveda (al netto di polemiche pretestuose e provocazioni inutili) anche l’Italia dei Valori con cui abbiamo condiviso nei mesi scorsi un confronto positivo sui programmi, sia la strada giusta da seguire in vista di un traguardo chiamato “Governo”. Traguardo che una sinistra riformista e moderna come la nostra non può e non deve temere perché solo attraverso l’esperienza governativa (ovviamente assieme a coloro che condividono le nostre stesse idee, seppur con sfumature diverse) si può cambiare e migliorare il Paese.  Tutto ciò sarà possibile, secondo il nostro parere, solo grazie ad un centrosinistra forte, coeso, unito; Grazie ad una Sinistra Ecologia Libertà fiera della sua identità ma non timorosa davanti alla sfida del governo e grazie all’apporto significativo del nostro Portavoce Nichi Vendola, che speriamo di vedere in primavera come prossimo Presidente del Consiglio.

PS. Chi condivide il documento, potrà chiedere di mettere la propria firma sotto allo stesso.

Primi firmatari:

FABIO NACCHIO – Castelnuovo Rangone (MO)

GIUSEPPE MORELLI – Roma

BARBARA SCHARDT – Roma

MARIO LISO – Ostuni (BR)

MARIAFILOMENA MAGLI – Carovigno (BR)

FABIO BRACCIANTINI – Firenze

LIVIO NOTO – Trapani

MARIA PIA ERICE – Trapani

SOFIA MARTINO – Messina

MAURO CAVICCHINI – Pavia

MASSIMO RUGGERI – Palermo

ANNA LAZZARO – Licata (AG)

CARLO USAI – Arbus (Medio Campidano)

TOMMASO SABATINI – Terni

ALESSIO ROASCIO – Quartu Sant’Elena (CA)

BARNABA SPINARDI – Brescia

MICHELE SCHIRRU – Arbus (Medio Campidano)

STEFANIA BONDONI – Orbetello (GR)

STEFANO DALL’AGATA – Treviso

SASHA ALESSANDRO VOLPI – Fornacette (PI)

Annunci

Autore: Stefano Dall'Agata

Sono nato a Treviso il 6 dicembre 1960, ho conseguito il Diploma di Perito Chimico industriale presso l’ITIS “Enrico Fermi” di Treviso. In gioventù ho praticato atletica leggera e Tae Kwon Do, ma la mia grande passione è la musica, ho anche collaborato come DJ a varie radio locali. Lavoro come carrellista e sono iscritto al sindacato Filt Cgil di Treviso. Ho iniziato a partecipare alla politica attiva nel 1994 prima con il PDS, poi con i DS, arrivando a ricoprire la carica di Responsabile Regionale Ambiente e Territorio. Al loro scioglimento ho deciso di non aderire al PD e ho proseguito il mio percorso prima con Sinistra Democratica e poi con Sinistra Ecologia Libertà, che ho lasciato nel 2013 per motivi etico-morali. Alle Elezioni Amministrative per il mandato 2006/2011 sono stato eletto al Consiglio Provinciale della Provincia di Treviso. Parallelamente si è svolto anche il mio impegno nell’associazionismo, nel volontariato e nella cooperazione con Banca Etica, la Rete Lilliput, Coop Adriatica e Legambiente; nel 2011 sono stato il coordinatore provinciale del comitato referendario contro il nucleare. Dal 2014 partecipo alle attività del Gruppo Promozione e dal febbraio 2016 sono membro della Comunità di Ubuntu-it . Dal 9 febbraio 1979 condivido la mia vita con Maria G. Di Rienzo .

3 thoughts on “Per Sinistra Ecologia Libertà; Per il centrosinistra; Per Nichi Vendola Premier

  1. avanti cosi compagni

  2. sel non dovrebbe andare insieme con pd. sel non apoggia questo governo, mentre pd si. ho letto 5/8/2012 il resto del carlino oppinione di nichi vendola, vedo con idv. vorrei vedere nuovamente le foto di vasto.auguri per 2013.

    • Cara Gabriella, grazie per gli auguri:
      Vorrei spiegarti uno dei motivi del nostro appello, ‎3/4 mesi fa ci sono state le Elezioni Amministrative, con la vittoria di molti Sindaci del centrosinistra (SEL assieme al PD e all’IDV), un risultato che va considerato in modo positivo.
      La vittoria di Nichi Vendola alle Primarie e la vittoria del centrosinistra alle Elezioni Politiche con l’insediamento di Vendola a Palazzo Chigi rappresenterebbe una svolta a sinistra per il Paese.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...