Fabbrica Treviso

Blog di Stefano Dall'Agata

Un nuovo governo per Treviso è necessario e possibile.

Lascia un commento

Ambrogio Lorenzetti – Il BuonGoverno

La scadenza elettorale della primavera del 2013 per il rinnovo dell’amministrazione comunale di Treviso sta iniziando ad animare il confronto tra le forze politiche, le organizzazioni sociali, i cittadini singoli o in associazione.
E’ diffusa la consapevolezza che Treviso sta attraversando una fase di decadimento della propria struttura urbana e sociale, del proprio ruolo nella provincia e, in modo ancora più significativo, nell’ ambito regionale: è una situazione palese se si guarda alle strutture produttive o a quelle commerciali o se, passeggiando di sera per il centro deserto di una città deserta, si voglia riflettere sulla qualità della vita dei trevisani.
Noi pensiamo che sia a partire dalle esigenze delle cittadine e dei cittadini, dai giovani agli anziani, dai lavoratori dipendenti agli autonomi, dai disoccupati ai commercianti, dagli stranieri agli studenti, che si deve lavorare per offrire alla città un futuro diverso da quello che si sta prefigurando.
Un nuovo, solidale e moderno governo è necessario ma è possibile arrivarci solo se la politica ha la volontà di uscire dalle proprie stanze e la capacità di ascoltare e parlare con i cittadini.
Una nuova idea per Treviso deve nascere dal confronto sulle idee e sulle donne e gli uomini chiamati a concretizzarle, un confronto il più ampio e concreto possibile tra i partiti, le associazioni, i cittadini. E’ una questione di democrazia ed è anche la consapevolezza che per uscire da questa crisi e da questo decadimento è necessario mettere in moto tutta l’energia disponibile e tutto l’entusiasmo possibile.
E’ per queste ragioni che invitiamo le forze politiche democratiche, le forze sociali, i cittadini a dare vita da subito a questo confronto sulle idee, sulle cose da fare, sulle donne e gli uomini capaci di concretizzarle: solo attraverso un percorso che veda per protagonista la città nelle sue tante varie, importanti, creative espressioni è possibile realizzare una coalizione ampia, unita, vincente.
Ogni partito, ogni associazione, ogni gruppo di cittadini ha il diritto di proporre idee e nomi di donne ed uomini per realizzarle: tutte le forze che vogliono un reale cambiamento hanno il dovere di impegnarsi insieme ed insieme ai cittadini dimostrando, già in questo agire, l’unità e la concretezza che servono per cambiare la qualità del governo a Treviso.
Questo processo non potrà, a nostro avviso, che portare questa “coalizione del cambiamento” a scegliere il proprio candidata o candidato a sindaco attraverso le “primarie della città”, delle vere primarie organizzate con il più vasto apporto di forze culturali, sociali e politiche e, soprattutto, fondate sul la libera partecipazione di tutte le cittadine e i cittadini che si riconoscono in un progetto per risollevare la città dalle umiliazioni, dal degrado, dall’arretramento che l’hanno avvolta e sconfitta.

Treviso, 20 luglio 2012

• Barbieri Luigi
• Bordieri Albino
• Borella Pietro
• Bruzzolo Giancarlo
• Calesso Gigi
• Carchidi Silvana
• Cocco Alberto
• Dall’Agata Stefano
• Danieli Paride
• Dapporto Andrea
• Faraoni Dante
• Gava Tiziano
• Lorenzoni Umberto
• Milani Annalisa
• Mirra Anna
• Atalmi Nicola
• Schiavon Bruno
• Squizzato Alessandro
• Varnier Giuliano
• Zandigiacomi Berto
• Zanivan Renato
• Zulian Sergio
• Zotti Giulio

Annunci

Autore: Stefano Dall'Agata

Sono nato a Treviso il 6 dicembre 1960, ho conseguito il Diploma di Perito Chimico industriale presso l’ITIS “Enrico Fermi” di Treviso. In gioventù ho praticato atletica leggera e Tae Kwon Do, ma la mia grande passione è la musica, ho anche collaborato come DJ a varie radio locali. Lavoro come carrellista e sono iscritto al sindacato Filt Cgil di Treviso. Ho iniziato a partecipare alla politica attiva nel 1994 prima con il PDS, poi con i DS, arrivando a ricoprire la carica di Responsabile Regionale Ambiente e Territorio. Al loro scioglimento ho deciso di non aderire al PD e ho proseguito il mio percorso prima con Sinistra Democratica e poi con Sinistra Ecologia Libertà, che ho lasciato nel 2013 per motivi etico-morali. Alle Elezioni Amministrative per il mandato 2006/2011 sono stato eletto al Consiglio Provinciale della Provincia di Treviso. Parallelamente si è svolto anche il mio impegno nell’associazionismo, nel volontariato e nella cooperazione con Banca Etica, la Rete Lilliput, Coop Adriatica e Legambiente; nel 2011 sono stato il coordinatore provinciale del comitato referendario contro il nucleare. Dal 2014 partecipo alle attività del Gruppo Promozione e dal febbraio 2016 sono membro della Comunità di Ubuntu-it . Dal 9 febbraio 1979 condivido la mia vita con Maria G. Di Rienzo .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...