Fabbrica Treviso

Blog di Stefano Dall'Agata

I Grillini e il referendum bufala

Lascia un commento

La superficialità sembra essere diventata il leit motiv della cosiddetta seconda repubblica, un atteggiamento mentale in cui tutto e il contrario di tutto sono non solo possibili, ma anche auto celebranti.

L’ultimo caso è quello del sedicente referendum “anticasta” del Partito Unione Popolare, la cui raccolta firme è giudicata nulla da più fonti in quanto “Non può essere depositata richiesta di referendum nell’anno anteriore alla scadenza di una delle due Camere” sulla base di quanto stabilito dall’articolo 31 delle legge 352/1970.
Tralasciando il fatto che questo “nuovo Partito” di nuovo sembra non aver nulla, trattandosi di fuoriusciti e riciclati dell’UDC, è interessante notare come dal “nuovo che avanza” rappresentato da David Borrelli e dal Movimento 5 Stelle di Treviso sia arrivato il solerte impegno a procurare i moduli per la raccolta firme e a consegnarli agli Uffici Comunali.
Il fatto in sé sarebbe anche comprensibile vista la vicinanza nei toni vittimistico/persecutori dei promotori (siamo censurati, ecc.), che spesso sono la base delle argomentazioni grilline, se non fosse che sul blog nazionale di Beppe Grillo, padre/padrone del M5S, appare il post “I referendum anti-casta sono una bufala” che non lascia spazio a dubbi e interpretazioni sul “Grillo pensiero” riguardo alla raccolta firme.

Insomma, cari grillini, mettetevi d’accordo tra di voi almeno, visto che con il resto del mondo politico rivendicate estraneità.
Di essere più precisi ed attenti non ve lo chiedo, non sono ancora pronto per i miracoli (ma mi sto attrezzando).

Stefano Dall’Agata – Circolo SEL Treviso

http://www.beppegrillo.it/2012/07/i_referendum_anti-casta_sono_una_bufala.html

I referendum anti-casta sono una bufala

costi-politica.jpg
“Molte persone ci chiedono come firmare i “referendum contro la casta”, o addirittura perché il Movimento 5 Stelle non stia raccogliendo le firme. Per questo vorrei chiarire che questi referendum, allo stato attuale delle cose, sono una bufala! Perché? Il referendum abrogativo è regolato da alcuni articoli della legge 352 del 1970 che fanno sì che le firme raccolte in questo periodo siano nulle e inutilizzabili.
Ma qui a Torino abbiamo anche un’altra esperienza: ricorderete quel Renzo Rabellino che riesce a far eleggere consiglieri qua e là con coalizioni di liste improbabili, come Grilli Parlanti, Lega Padana e Forza Toro. È ormai appurato che molte persone che avevano firmato per presentare petizioni contro il canone Rai o contro le strisce blu – persino personaggi famosi come Luciana Littizzetto – avevano ritrovato la propria firma magicamente apposta sotto le liste elettorali di Rabellino. È per questo che mi permetto di sospettare che tutte queste centinaia di migliaia di italiani che ora corrono a firmare fogli dal primo che passa per “far finire questo schifo dei politici” potrebbero a loro insaputa, l’anno prossimo, presentare alle elezioni politiche le liste di qualche nuovo partito pieno di riciclati!” Vittorio Bertola, consigliere MoVimento 5 Stelle, Torino

Annunci

Autore: Stefano Dall'Agata

Sono nato a Treviso il 6 dicembre 1960, ho conseguito il Diploma di Perito Chimico industriale presso l’ITIS “Enrico Fermi” di Treviso. In gioventù ho praticato atletica leggera e Tae Kwon Do, ma la mia grande passione è la musica, ho anche collaborato come DJ a varie radio locali. Lavoro come carrellista e sono iscritto al sindacato Filt Cgil di Treviso. Ho iniziato a partecipare alla politica attiva nel 1994 prima con il PDS, poi con i DS, arrivando a ricoprire la carica di Responsabile Regionale Ambiente e Territorio. Al loro scioglimento ho deciso di non aderire al PD e ho proseguito il mio percorso prima con Sinistra Democratica e poi con Sinistra Ecologia Libertà, che ho lasciato nel 2013 per motivi etico-morali. Alle Elezioni Amministrative per il mandato 2006/2011 sono stato eletto al Consiglio Provinciale della Provincia di Treviso. Parallelamente si è svolto anche il mio impegno nell’associazionismo, nel volontariato e nella cooperazione con Banca Etica, la Rete Lilliput, Coop Adriatica e Legambiente; nel 2011 sono stato il coordinatore provinciale del comitato referendario contro il nucleare. Dal 2014 partecipo alle attività del Gruppo Promozione e dal febbraio 2016 sono membro della Comunità di Ubuntu-it . Dal 9 febbraio 1979 condivido la mia vita con Maria G. Di Rienzo .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...