Fabbrica Treviso

Blog di Stefano Dall'Agata

SOLIDARIETA’ E SOSTEGNO AI LAVORATORI INDESIT

Lascia un commento

Stasera al Consiglio Provinciale di Treviso approvato all’unanimità l’ODG proposto dalle opposizioni di SOLIDARIETA’ E SOSTEGNO AI LAVORATORI INDESIT.

da internet

odg_indesit_130710

PROVINCIA DI TREVISO

Treviso li 13 luglio 2010

Al Signor Presidente Della Provincia di Treviso

Al Signor Presidente Del Consiglio Provinciale

Ordine del Giorno:

SOLIDARIETA’ E SOSTEGNO AI LAVORATORI INDESIT

IL CONSIGLIO PROVINCIALE DI TREVISO

PREMESSO CHE

  • la multinazionale italiana Indesit ha annunciato di voler chiudere i propri stabilimenti di Refrontolo e di Brembate rispettivamente nelle Province di Treviso e di Bergamo;
  • la decisione della Indesit arriva dopo che negli anni è stata già ridotta l’occupazione nello stabilimento di Refrontolo.

CONSIDERATO CHE:

  • l’articolo 41 della Costituzione recita: “L’iniziativa economica privata è libera. Non può svolgersi in contrasto con l’utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana. La legge determina i programmi e i controlli opportuni perché l’attività economica pubblica e privata possa essere indirizzata e coordinata a fini sociali”;
  • il Governo ha anche recentemente incentivato fiscalmente il settore degli elettrodomestici e arredamenti, su richiesta delle aziende del settore, e non è possibile che si risponda con la riduzione di posti di lavoro, preludio a nuove delocalizzazioni verso l’estero.
  • la responsabilità sociale dell’impresa comporta che non si utilizzino i lavoratori come variabili del tutto dipendenti dagli interessi momentanei della proprietà dell’azienda.

CONSIDERATO INOLTRE CHE

  • il valore delle professionalità acquisite dai lavoratori dell’Indesit è un patrimonio del nostro territorio e che sui nostri lavoratori e sulle loro capacità professionali si deve scommettere ed investire, scegliendo con forza la strada dell’innovazione e dell’eco-compatibilità;
  • i lavoratori della Indesit di Refrontolo devono sentire tutto l’appoggio alla propria lotta, non solo a parole, da parte delle istituzioni locali.

ESPRIME:

  • il pieno sostegno ai lavoratori della Indesit di Refrontolo in lotta per il mantenimento del sito produttivo e per la difesa del proprio posto di lavoro;
  • la convinzione che siano necessari atti concreti per contrastare una deindustrializzazione che non cade dal cielo, ma che è frutto di precise scelte di politica economica.

IMPEGNA L’AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE NELLA PERSONA DEL PRESIDENTE

  • a supportare con ogni iniziativa utile la mobilitazione dei lavoratori a difesa del sito produttivo di Refrontolo;
  • a richiedere con fermezza, a partire dall’incontro convocato presso il Ministero dello Sviluppo Economico il prossimo 15 luglio, la presentazione da parte della proprietà di un piano industriale alternativo che garantisca la continuità aziendale e l’occupazione dei dipendenti Indesit e dell’indotto
  • a riferire al Consiglio, attraverso la 3^ Commissione, che verrà convocata quanto prima, le risultanze dell’incontro per le eventuali azioni successive.

I Consiglieri
Stefano Dall’Agata, Luca De Marco, Stefano Mestriner, Lorenzo Biagi, Donata Demattè, Sebastiano Sartoretto, Claudio Dus, Marlene Rossetto

APPROVATO ALL’UNANIMITÀ CON LE INTEGRAZIONI PROPOSTE DALLA MAGGIORANZA

Annunci

Autore: Stefano Dall'Agata

Sono nato a Treviso il 6 dicembre 1960, ho conseguito il Diploma di Perito Chimico industriale presso l’ITIS “Enrico Fermi” di Treviso. In gioventù ho praticato atletica leggera e Tae Kwon Do, ma la mia grande passione è la musica, ho anche collaborato come DJ a varie radio locali. Lavoro come carrellista e sono iscritto al sindacato Filt Cgil di Treviso. Ho iniziato a partecipare alla politica attiva nel 1994 prima con il PDS, poi con i DS, arrivando a ricoprire la carica di Responsabile Regionale Ambiente e Territorio. Al loro scioglimento ho deciso di non aderire al PD e ho proseguito il mio percorso prima con Sinistra Democratica e poi con Sinistra Ecologia Libertà, che ho lasciato nel 2013 per motivi etico-morali. Alle Elezioni Amministrative per il mandato 2006/2011 sono stato eletto al Consiglio Provinciale della Provincia di Treviso. Parallelamente si è svolto anche il mio impegno nell’associazionismo, nel volontariato e nella cooperazione con Banca Etica, la Rete Lilliput, Coop Adriatica e Legambiente; nel 2011 sono stato il coordinatore provinciale del comitato referendario contro il nucleare. Dal 2014 partecipo alle attività del Gruppo Promozione e dal febbraio 2016 sono membro della Comunità di Ubuntu-it . Dal 9 febbraio 1979 condivido la mia vita con Maria G. Di Rienzo .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...